Visitare Trastevere a Roma

Grazie al suo immenso patrimonio storico artistico, Roma rappresenta, insieme a Venezia, la città più visitata a livello nazionale. Trascorrere una vacanza nell’Urbe è sicuramente un’esperienza da fare, poiché nessuna realtà al mondo può essere paragonata alla capitale italiana: girando per il centro storico, tra le immense piazze, gli antichi monumenti e i numerosi siti archeologici a cielo aperto, è possibile scoprire il territorio che ha visto la nascita di uno degli imperi più potenti e influenti della storia e conoscere il mondo dell’arte classica e rinascimentale, che vede tra i suoi protagonisti celeberrimi personaggi come Bernini, Michelangelo e Raffaello.


Prima di partire per Roma, soprattutto se scegliete di visitarla in alta stagione, è consigliabile prenotare con anticipo il vostro alloggio. La città offre un’amplissima gamma di hotel, pensioni e B&B. Per aiutarvi nella ricerca di una sistemazione adatta alle vostre esigenze, potete utilizzare anche siti di viaggi quali Venere o Expedia, che permettono di prenotare on-line il vostro B&B, offrendo spesso tariffe scontate.

Pianificate con anticipo anche il vostro itinerario turistico: essendo il territorio della capitale vastissimo e le sue attrazioni innumerevoli, conviene infatti scegliere per tempo le tappe del vostro viaggio. Uno dei quartieri centrali della città, che non potete saltare, è ad esempio quello del Trastevere, uno dei più belli e caratteristici di Roma.

Qui, tra le chiese e i vicoli storici, potrete scoprire splendide piazze, come quelle di Trilussa, di S. Cosimato e di Santa Maria in Trastevere. In quest’ultima potrete ammirare la fontana del XV secolo attribuita a Bramante e di giorno visitare il palazzo seicentesco di San Callisto e la celebre Basilica di Santa Maria in Trastevere. Di sera invece, questa piazza si trasforma in affollato centro della movida romana, con numerosi locali e i rispettivi dehors e la fontana i cui gradini accolgono puntualmente la folla di giovani che qui si danno appuntamento.

orto botanico romaSe volete addentrarvi nel quartiere di Trastevere, fate una capatina anche all’orto botanico della città, che con i suoi dodici ettari di parco e duemila metri quadrati di serre, è uno dei principali del Paese. Oltre ad essere rinomato per l’importanza scientifica delle sue collezioni, l’orto botanico di Roma è noto anche per essere una delle poche strutture di questo genere completamente attrezzata per i disabili: sono disponibili mezzi mobili a batterie per i percorsi in collina e per i non vedenti è stato realizzato un giardino dei profumi, la cui classificazione è riportata anche in braille.