Visitare Perugia, cuore dolce d’Italia

Perugia è una delle più note città dell’Umbria nonché capoluogo, famosa soprattutto per la festa del cioccolato che si svolge in autunno. Inoltre è conosciuta per la maggiore università per stranieri in Italia, che fa di Perugia una realtà molto frequentata da turisti e stranieri di tutto il mondo. Oltre che per giovani e studenti, Perugia è una città ricca di storia, arte e cultura che merita di essere visitata in ogni momento dell’anno.

Perugia

Autore Foto: Christopher John SSF

Per organizzare la propria visita, soprattutto se si sceglie di partire in corrispondenza degli eventi clou come la festa del cioccolato, dal 18 al 27 ottobre, o l’Umbria Jazz Festival, dal 5 al 14 luglio, consigliamo di alloggiare in una casa vacanza a Todi, a pochi chilometri a sud di Perugia. In questo modo avrete l’opportunità di godere non solo dello spettacolo della città, ma anche delle bellezze naturali che incastonano il capoluogo umbro.


Infatti Perugia e la sua provincia possono considerarsi perfettamente il cuore dell’Italia, non solo per la posizione geografica che ricoprono, ma anche per il fatto che racchiudono in loro parte della storia, dell’arte e della cultura di tutta la nazione. Si può scegliere il proprio percorso ideale alla scoperta della città dalle attrazioni archeologiche dall’antica Perusia, alla ricchezza artistica dei suoi musei, al peccato di gola lungo la “strada” del cioccolato.

Festa del cioccolato Perugia

Autore Foto: Chiara Marra

Infatti nella città del Festival del cioccolato, anche se non partecipate all’evento, è possibile in ogni periodo dell’anno andare alla scoperta dei luoghi storici del cioccolato. Prima tappa il museo storico della Perugina, dove potrete scoprire tutta la storia della famosa azienda dolciaria del Bacio con ingresso gratuito negli stabilimenti a San Sisto. Nel centro storico in Corso Vanucci si può fare una visita dolcissima alla più antica pasticceria dell’Umbria: la Pasticceria Sandri, in cui le creazioni culinarie sono così preziose da essere custodite in teche di cristallo, facendo della pasticceria la vetrina più esclusiva della città. E se non siete ancora sazi di dolci si può finire con un maritozzo alla panna montata nell’Antica Latteria Perugia, molto frequentata dai giovani perugini.

Ma Perugia non è solo dolci e zuccheri, grazie a un biglietto unico integrato, sarà possibile visitare i diversi luoghi di Perugia che comprendono gli esempi più eloquenti dell’arte perugina, dall’antica alla più moderna. Si potranno ammirare il mosaico di Orfeo e le Fiere custodito all’interno della Facoltà di Chimica dell’Università degli Studi di Perugia, le colonne del Tempio di Sant’Angelo, la più antica chiesa paleocristiana, la Porta Marzia in travertino di epoca etrusca e moltissimi reperti dell’epoca romana al Museo Archeologico Nazionale.