Trekking in Valtellina: tra sentieri e parchi naturali

In Valtellina chiunque può praticare trekking, poichè vi sono sentieri più facili ed altri più adatti agli esperti: ecco alcuni itinerari.

La Valtellina è il luogo ideale per tutti gli appassionati di trekking. Ci sono strade e sentieri adatti sia ai più esperti che agli sportivi alle prime armi in questa disciplina. Il trekking dà la possibilità di conoscere panorami e scenari naturali sempre diversi, passando da sentieri pianeggianti che costeggiano i torrenti a quelli che si inerpicano verso l’alto.

Per gli esperti

Chi pratica trekking con regolarità ed è avvezzo a percorrere lunghi tratti, in Valtellina ha solo l’imbarazzo della scelta. Si potrebbe optare per l’Alta Via della Valmalenco (un viaggio di circa 130 chilometri, da suddividere in otto tappe), con vista delle cime del Bernina e del Pizzo Scalino. Altro sentiero da percorrere fino in cima alla montagna di Val Masino è denominato “Sentiero Roma”: anche questo consigliato a chi pratica trekking da tempo ed è abbastanza allenato.

Ecco quali sono gli itinerari per praticare trekking in ValtellinaI sentieri “storici” della Valtellina

Praticando trekking in Valtellina si possono percorrere alcuni sentieri ed itinerari escursionistici che attraversano l’arco alpino. In Alta Valtellina c’è il “Sentiero della Pace”, che passa per i luoghi del primo conflitto mondiale. Altro itinerario da non perdere è la “Via Alpina”, che passa attraverso otto paesi e si può suddividere in ben 342 tappe. Due altri sentieri “storici” da percorrere in Valtellina è “Via della Spluga” e “Via Bregaglia”, quest’ultima situata in Valchiavenna.

Sentiero didattico in trekking

Un percorso adatto a tutti (anche per i meno allenati nella camminata o nel trekking) è il Sentiero didattico che si snoda dal Rifugio Bar Bianco all’Alpe Culino. Questa escursione permette ai visitatori di osservare come si svolge la mungitura, la preparazione del formaggio tipico valtellinese, la vita d’alpeggio all’interno delle tradizionali baite, chiamate “calecc” nel gergo locale. Chi vuole aggiungere qualche chilometro in più può spingersi fino alla Cima Rosetta (circa 2142 metri di altezza). Questa tipologia di escursione è adatta alle famiglie e prevede un tempo di percorrenza di circa due ore.