Bormio, a Settembre pizzoccheri da record

I pizzoccheri sono prodotti tipici valtellinesi: il 3 Settembre a Bormio è stato organizzato un evento da non perdere: la pizzoccherata.

Con 27 ristoranti coinvolti, una tavolata lunga 900 metri, 3.024 posti a sedere e 800 chili di pizzoccheri più tutto il godurioso condimento di burro fuso e formaggio Casera dop, l’appuntamento di domenica 3 settembre a Bormio si preannuncia epico. Tutti gli amanti della più famosa specialità valtellinese sono invitati a partecipare alla “Pizzoccherata più lunga d’Italia”, che trasformerà il centro storico di Bormio (Piazza del Kuerc, via Roma, via Dante e via De Simoni) in una grande sala da pranzo all’aperto.

Il 3 Settembre un evento da non perdere a Bormio: la pizzocherata.Programma dell’evento

Il 3 Settembre prossimo, a partire dalle 10.30 ci saranno lezioni di cucina per grandi e bambini, animazione per i più piccoli, musica e danze popolari. Alle 12.30 si comincia con un antipasto a base di formaggi e salumi locali; poi, annunciato da cento ritocchi delle campane, arriverà il piatto forte. Il costo è di 15 euro: il menù comprende una porzione di pizzoccheri, bevande (acqua o bicchiere di vino), antipasto, fetta di torta al grano saraceno ripiena di marmellata. L’intero evento sarà allietato da canti, balli e intrattenimento musicale. I ticket per partecipare all’evento possono essere acquistati online, direttamente sul sito http://www.bormio.eu/.

Dopo aver effettuato la prenotazione online si potrà ritirare il biglietto presso la sede Pro Loco di Bormio: ogni biglietto corrisponde ad un posto numerato. Su ciascun tavolo il segnaposto riporta il numero del biglietto assegnato. Il biglietto non è rimborsabile, ma è possibile cederlo ad altra persona dopo aver informato la Pro Loco al numero telefonico 0342- 903300. In alcuni ristoranti è attivo il servizio per celiaci: l’opzione è però da verificare contattando la Pro Loco che si occupa dell’organizzazione dell’evento.