Bora Bora, paradiso per le vacanze relax

Quando un viaggio è un sogno che diventa realtà. Oggi partiamo per un’isola che per molti rappresenta l’ideale di vacanza: Bora Bora. Immersa negli splendori della Polinesia, circondata dalle acque dell’Oceano Pacifico, offre ai turisti tutto ciò che essi possano desiderare: spiagge bianche, mare cristallino, immersioni, avvistamenti subacquei spettacolari, natura mozzafiato, escursioni indimenticabili. Tutto questo senza rinunciare al comfort che molti vacanzieri ricercano quando lasciano le proprie adorate dimore,  perché Bora Bora da un po’ di tempo ha smesso di essere un’isola incontaminata, per divenire un luogo ad hoc per il turismo mondiale.

Il nostro viaggio inizia dall’isola di Tahiti, precisamente dalla città di Papeete. Infatti, è da qui che si prende l’aereo diretto a Bora Bora. L’isola si trova nella Polinesia Francese e fa parte delle Isole del Sottovento, a loro volta inserite nell’arcipelago delle Isole della Società. Bora Bora sorge su di un complesso vulcanico che ha subito modifiche strutturali nel corso dei secoli, ma restano testimonianze più che evidenti del passato di questa terra. Innanzitutto il vulcano spento, Otemanu, che rappresenta anche il monte più alto dell’isola.

Bora Bora conserva poi una struttura particolare, essa è cinta quasi esclusivamente dalla barriera corallina che s’interrompe in una zona, favorendo il collegamento con l’oceano. La barriera è poi momentaneamente interrotta da isolotti, chiamati motu, e da isole più grandi, che rendono la vista complessiva estremamente suggestiva.

Oltre ad Otemanu, vi sono altre due cime importanti: Hue e Pahia. Tutte e tre sono in parte esplorabili, in seguito a passeggiate tanto faticose, quanto indimenticabili. La natura dell’isola regala scorci unici e la vista dall’alto è magica. Una volta arrivati a Bora Bora avrete un bel po’ di cose da fare, ma tutte con assoluta calma perché la parola d’ordine è relax, qualsiasi cosa voglia dire per voi rilassarsi: fatelo.

Scoprite la vostra favolosa camera d’albergo, i bungalow romantici e suggestivi, fatevi travolgere dall’accoglienza degli abitanti del posto, distendetevi al sole con un drink in mano, ammirate le sfumature delle acque oceaniche, immergetevi alla scoperta dei fondali di Bora Bora.  Lo snorkeling è senza dubbio un’attività da praticare, sia dai principianti, che dai più esperti.

bora-bora-25631Grazie all’aiuto di guide capaci, potrete fare la conoscenza di numerose specie di pesci e di coralli. Qui si trovano sia gruppi di coralli in acque relativamente basse, che varietà particolari come i “soft corals”. Inoltre, la barriera corallina che circonda l’isola rappresenta una protezione dalle onde e garantisce un’immersione più tranquilla. Interessante è anche addentrarsi nel centro cittadino più popoloso di Bora Bora: Vaitape. Quasi 5.000 abitanti per un luogo ricco di fascino e folklore. Vi si può visitare anche la tomba del navigatore ed esploratore Alain Gerbault, per il quale è stato eretto anche un monumento.

Il clima di Bora Bora è caratterizzato da temperature che oscillano poco durante l’anno, le massime sono comprese tra 28 e 30 gradi, le minime tra 22 e 24. Le piogge invece rappresentano il vero fattore distintivo tra una stagione e l’altra. Periodi umidi e piovosi vanno da novembre a marzo, mentre tra maggio ed ottobre il clima è più secco. Ne deriva che la nostra estate è il miglior periodo (ma anche il più caro) per visitare Bora Bora. Partendo nel mese di ottobre poi, si potrà anche assistere alla Hawaiki Nui Va’a, gara tra piroghe polinesiane, che si svolge tra le isole Huahine, Tahaa, Raiatea e Bora Bora.